• Prenota
  • Offerte Speciali
  • N.verde 00800 88118811

Treviso

Conserva ancora molte case dipinte che un tempo la caratterizzavano: i fiumi Sile, che da ponente a levante attraversa tutta la parte storica della città, e Cagnan che qui si incontrano conferiscono un fascino tutto particolare al centro storico circondato nelle mura cinquecentesche.
Piante e salici che appoggiano le loro fronde sulle rive accoglienti e poi portici che costeggiano i canali. Nella Piazza dei Signori un'elegante successione di antichi palazzi comunali, creano un solenne ed armonico insieme architettonico dal sapore medievale. La chiesa di S. Nicolò si distingue per lo slancio della sua mole architettonica. Nel Duomo di S. Pietro si può visitare la Cappella Malchiostro con affreschi del Pordenone e la pala con l'Annunciazione di Tiziano.

Treviso, come Venere, è nata dall'acqua. Ciò che colpisce è proprio questo intreccio d'acque sul quale pare intessuta una città che ha conservato intatto un fascino d'altri tempi. La Piazza dei Signori, ancora oggi cuore della città. Un punto molto suggestivo è il Vicolo Molinetto, dove ancora gira la ruota di un vecchio mulino e da dove si gode lo spettacolo dell'isolotto della Pescheria, con il suo verde, l'animato mercato del pesce e le antiche case che si specchiano nell'acqua del Cagnan.

La Loggia dei Cavalieri, la "piazza coperta" nata come ritrovo dei nobili che vi giocavano a scacchi ed oggi sede di mercatini.